cerca nel sito
RSS sito aggiornato a: lunedì 30 ottobre 2017
NEWS - dalla sezione: Eventi
Dalla Terra e dalle mani 2017
Dalla Terra e dalle mani XVII Edizione progettiamo la transizione verso una società nonviolenta Masainas - Centro di Aggregazione Sociale 10 – 11 – 12 Novembre 2017
Per sostenere i progetti di autosviluppo eco-solidale
dai il tuo 5x mille
all'associazione Centro Sperimentazione Autosviluppo Onlus
metti la tua firma nel riquadro delle Onlus e inserisci il codice fiscale 90017080921
Home> Eventi> Sardegna Terra Viva/Sardigna Terra Bia
Sei nella sezione : Eventi

Sardegna Terra Viva/Sardigna Terra Bia

V° Workshop Nazionale ISDE Italia sulla Salute Globale
*****
"Sardegna Terra Viva/Sardigna Terra Bia” con Vandana Shiva

Vandana Shiva, l’ambientalista indiana sarà in Sardegna per il workshop sulla Salute Globale

ISDE Italia e ISDE Sardegna, Associazioni Medici per l’Ambiente, organizzano con collaborazione di Navdanya International per il 28 luglio 2015, il V° Workshop Nazionale sulla Salute Globale "Sardegna Terra Viva/Sardigna Terra Bia”. L’evento si svolgerà in Sardegna, presso il centro servizi del Nuraghe Losa, Abbasanta (Oristano) con la partecipazione di Vandana Shiva l’attivista e ambientalista indiana, leader dell’International Forum on Globalization, che ha ricevuto, nel 1993, il Premio Nobel e Presidente Navdanya International. All’evento sono invitate a partecipare le istituzioni locali, le associazioni, i comitati e i cittadini tutti.

L’evento inizierà alle 18.00 con il saluto delle autorità locali, per proseguire con un intervento di Vincenzo Migaleddu, referente di ISDE Sardegna su “Le criticità ambientali, sociali e sanitarie della Sardegna”. Poi Vandana Shiva affronterà il tema: “Manifesto Terra Viva: da una economia lineare di consumo ad una economia circolare delle risorse”. Il workshop si concluderà alle 20.00 con gli interventi di alcuni sindaci con una “Proposta per un manifesto: Sardigna Terra Bia/Sardegna Terra Viva”.

L’idea di dar vita a questo evento nasce dalla necessità di far conoscere la situazione ambientale della Sardegna. L’Isola, infatti, insieme alla Campania, è la regione dove si registrano le aree contaminate più vaste (in totale 445 mila ettari in Sardegna e 345 mila ettari in Campania). Un sardo su tre vive in un sito contaminato (contro una media italiana di uno su sei). Secondo l’Istituto Superiore di Sanità in 44 SIN (Siti di Interesse Nazionale per bonifica) si sono riscontati 10 mila decessi per tutte le cause e 4 mila per tutti i tumori in eccesso rispetto ai riferimenti regionali. I dati relativi ai SIN Sardi confermano il rischio sanitario esistente.

Sono oltre 35 mila gli ettari di territorio sardo sotto vincolo di servitù militare e lo spazio di altri 200 mila ettari di territorio circa, è minacciato dall’approvazione dei permessi di ricerca per energia geotermica, per idrocarburi liquidi e gassosi e per altre forme di produzione energetica che entrano in competizione e/o marginalizzano le tradizionali attività agro-pastorali sarde. Inoltre sono già stati depositati, i permessi di ricerca per idrocarburi nel mare che interessano una aria estesa quasi quanto l’intera superfice dell’Isola. Ciò costituisce una minaccia per la biosfera marina di tutto il mediterraneo occidentale e non ultimo per le attività economiche che nell’isole gemelle vivono di turismo. Rimane ancora in sospeso il rischio essere scelti come deposito unico per le scorie nucleari.

 VANDANA SHIVA

Il paradigma economico proposto nel secolo scorso basato sull’estrazione lineare a senso unico delle ricchezze e delle risorse offerte dalla natura e dalla società dell’Isola, abbia già messo in pericolo la resistenza, la stabilità dei territori e delle comunità. Serve riflettere su come promuovere azioni che riconcilino le attività produttive con i cicli della natura e con la salute e il benessere anche sociale delle popolazioni, evitando che prevalgano gli interessi finanziari e speculativi dei grandi gruppi.

Sassari 17/07/2015

Associazione Medici per l’Ambiente ISDE Italia

Per comunicazioni: Associazione Medici per l’Ambiente - ISDE Italia Via della Fioraia, 17/19 - 52100 Arezzo Tel: 0575-22256 - Fax: 0575-28676 E-mail: isde@ats.it

Vincenzo Migaleddu Referente ISDE Sardegna Tel. 079-291918 E-mail: migaleddu@gmail.com

Manuale per Salvare i Semi dell'Orto e la Biodiversit - Libro
Scopri e difendi 117 ortaggi, erbe aromatiche e fiori alimentari
Voto medio su 6 recensioni: Buono
Produrre i propri Semi
Manuale per accrescere la biodiversita' e l'autonomia nella coltivazione delle piante alimentari
Voto medio su 3 recensioni: Buono
€ 8


Altri articoli nella sezione Eventi :

- Dalla Terra e dalle mani 2017

- I Semi del Futuro 2017
- Festa degli innesti 2017
- Dalla Terra e dalle mani 2016
- I SEMI DEL FUTURO 2016 - 25-27 Maggio 2016
- Festa degli Innesti 2016
- Dalla Terra e Dalle Mani 2015
- Sardegna Terra Viva/Sardigna Terra Bia
- I SEMI DEL FUTURO - Dal 20 al 23 Maggio 2015
- Festa degli Innesti 2015
- Dalla Terra e Dalle Mani 2014
- Seminario - "il seme è il fondamento della vita"
- Festa degli innesti 2014
- Dalla Terra e dalle Mani 2013
- Giardinando - Mostra Mercato di Piante e Fiori
- Coltiviamo la Diversità
- Festa degli innesti 2013
- Dalla Terra e dalle Mani 2012
- Sagra del carciofo a Masainas
- Festa degli innesti 2012
- Dalla Terra e dalle Mani 2011
- Festa delle pere del territorio
- Progettiamo la transizione: Caccia ai tesori
- Muoviamoci in tanti per i referendum
- …non di solo pane
- Antichi solchi - Festa degli innesti
- FACCIAMO ORTO SINERGICO A MASAINAS
- Dalla Terra e dalle Mani 2010
- Ecofesta - resoconto e immagini
- Ecofesta, ecologia del quotidiano
- Workshop: Turismo senza tracce… inutili
- Ecologia del quotidiano
- Senza tracce inutili
- Progettiamo la transizione
- G8? No, grazie. Gsott8!
- Arte di ascoltare e democrazia partecipativa
- Dalla Terra e dalle Mani


articoli
home - contatti - credits - Archivio articoli - Mappa del sito - Links